Arrivare a New York

Alcuni accorgimenti per rendere più agevole il tuo viaggio.

Un'esperienza con la E maiuscola

Potrai essere stato nella giungla, sull'Everest, aver fatto la maratona nel deserto ma arriverà il momento che ti chiederanno se sei mai stato a New York. Quello è il momento in cui anche gli onesti più tenaci cadono.

Quando verrai a New York, pensa in quale periodo dell'anno vorrai fare quest'esperienza. In inverno la temperatura può scendere di molti gradi sotto zero e, essendo una città che sorge principalmente su due isole, i venti possono essere inclementi. Non è raro però che la temperatura passi da -5 a +15 in pochi giorni. Quindi attenzione, meglio vestirsi a cipolla. In primavera il clima è invitante ed in estate l'umidità la fa da padrona. L'autunno è pronto ad accoglierti con i suoi mille colori e le foglie che cadono. Per non parlare del Natale e delle sue mille luci

Hai già le idee chiare? Perfetto, passa direttamente ai

Come arrivare a New York

Ecco alcune indicazioni pratiche su come raggiungere questa meravigliosa città:

Soluzione 1: a nuoto

Fortemente sconsigliato. Tra le Azzorre e Libery Island non c’è un posto per fare un aperitivo

Soluzione 2: su un cargo battente bandiera liberiana

Anche questo sconsigliato. A quanto ci risulta, non servono sushi.

Soluzione 3: su un'astronave aliena dopo un rapimento

È di gran lunga la soluzione che consigliamo. Pare però ci siano difficoltà a fare l’ESTA.

Soluzione 4: in aereo

Per quanto a noi sembri strano, tutti dicono che sia il modo migliore!

JFK? Newark? Volo diretto? Scalo?

Vuoi sapere la mia opinione? A meno che tu non viva in un luogo in cui fanno un volo diretto (Milano, Roma, Bologna, Venezia, Palermo) io scglierei un volo con scalo. Per una serie di ragioni (non sono un agente di viaggi, sto solo dando la mia sincera opinione), in primis perché si è già in un aeroporto, non in strada o in treno. Date le stesse modalità di trasporto, si è sempre più sicuri sia fisicamente che in caso di ritardi. Per quanto riguarda l'aeroporto di arrivo, allo stesso modo non farei molta differenza tra JFK o Newark. Molti pensano che, essendo Newark in New Jersey, sia molto lontano dalla città. In realtà, a ben vedere, il JFK nei momenti di traffico può esserlo molto di più. In buona sostanza, ciò che conta è arrivare e passare il controllo immigrazione. Poi è tutto in discesa. Ci siamo noi!

Prendi i biglietti

Pianifica il viaggio con calma, idealmente 3-4 mesi prima. Avrai più opzioni e tariffe più basse.

In regola con i documenti

Passaporto valido, ESTA o visto. Non occorre altro, ma se non li hai sono guai (vedi sotto).

Pronto? Scopri i